Logo Logo

banner.magg

La gamella

Sezione dedicata alla raccolta di documenti, del periodo che ci ha visto coinvolti a vario titolo nella Marina Militare.

Vi trovate qualche nostro tesserino di bordo, FOM di promozione, e...anche punizioni scritte.

Il tutto arricchito da foto delle nostre navi con le rispettive caratteristiche tecniche.

knots luxury blu ridotto

 

La pizza di mezzanotte

Dalla pagina Facebook del Museo Navale di La Spezia un altra tradizione che tutti noi ricordiamo con piacere ....

LA PIZZA DI MEZZANOTTE

Una delle tradizioni più antiche della Marina Militare durante la navigazione è la PIZZA per la squadra di guardia da mezzanotte alle 4 del mattino, la cosiddetta “SECONDA” per associazione alla turnazione del servizio di guardia in porto.
Sicuramente il turno più duro perché molto spesso affrontato dopo una intensa giornata di lavoro e senza aver avuto la possibilità di riposarsi dopo la cena.
Per aiutare il personale a rimanere sveglio, la cucina di bordo prepara alcune teglie di PIZZA e focaccia (PIZZA BIANCA) che, accompagnate da una bibita possibilmente analcolica, permettono di evitare il “colpo di sonno” ed arrivare svegli alle 4 del mattino.
Quando viene comunicato che la PIZZA è pronta, ogni destinazione di guardia invia una persona (in genere il meno anziano di servizio) in cucina a prendere un pezzo di PIZZA per ciascun collega di turno, a scelta bianca o rossa.
Le cosiddette “voci di prora” (pettegolezzi) dicono che ogni destinazione dichiari un numero di persone superiore all'effettiva presenza; che la vicinanza alla cucina dei locali del reparto GN/E faccia sì che la “MANO NERA” riesca ad avere più pezzi rispetto al personale degli altri reparti; che quei pochi fortunati che sono esentati dai turni di guardia si vedano "molto spesso" costretti a “lavorare” fino a tardi a causa di “urgenze inderogabili” e per questo siano i primi della fila davanti alla cucina.....
Insomma, i conti non tornano quasi mai e ogni notte risultano in servizio molte più persone di quelle effettivamente di turno.... ma i cuochi lo sanno e bonariamente preparano sempre qualche teglia in più.
La PIZZA di mezzanotte viene preparata anche con mare agitato, ma in questi casi le teglie necessarie sono nettamente inferiori di numero e i “lavoratori stacanovisti” inspiegabilmente spariscono dalla scena....
Buon vento

Silvano Benedetti

Stampa Email

Posto di manovra-Dario Bilotti

Una divertente storiella di Dario Bilotti

Postodimanovra

Posto di manovra

 

Capo, cosa devo fare?

Gira forte quel tornichetto e quando la draglia tocca l'anello del candeliere imprimi forza così capirai se è ben tesata e se la battagliola è diventata sicura anche se ci si appoggia con il peso del corpo. Controlla che il candeliere sia ben fissato alla coperta e che tra esso e la falchetta non ci siano impedimenti alla scolo dell'acqua.

Bene Capo.

Spostati a poppa, controlla i parabordi e i paraeliche di dritta e di sinistra. Controlla che i traversini sulle bitte non siano laschi e che scorrano agevolmente nei passacavi.

Ok Capo.

Non ho finito. Appena ormeggiati dai una mano a spingere fuori bordo il barcarizzo. Aiuta gli elettricisti a tirare i cavi della 440 e che il ponte sia pulito.

Altro Capo?

Certo. Eventualmente prendi una radazza e pulisci il ponte; mi raccomando controlla dietro gli angoli che non si depositi la melma del fondo. Assicurati che i cavi siano ben arrotolati in coperta.

E poi?

Prepara il corpo di guardia e aspetta che ti portino il giornale di chiesuola dalla plancia.  

Scusi Capo, non sono Nocchiere e nemmeno un Marò.

E allora? E' questo il tuo posto di manovra? Si? E allora datti da fare.

 

Dario viso Dario Bilotti

Stampa Email

Disclaimer

Tutte le immagini qui presenti, salvo ove specificato, sono di proprietà del "Corso EM68", pertanto è vietata la riproduzione di queste, anche se parziale su altri siti, senza espressa autorizzazione.